domenica 16 settembre 2012

A cosa servono e cosa sono i Tarocchi

A cosa servono e cosa sono i Tarocchi

E’ una domanda che può innescare qualche sorriso di sufficienza: crediamo di sapere cosa sia questo mazzo di carte e a cosa serva. Ma ne siamo così sicuri?

La prima cosa che viene alla mente è che servano per la divinazione, per conoscere il futuro ancora da venire.

Ma essenzialmente i Tarocchi sono molto ma molto di più: sono uno strumento eccellente di meditazione, di concentrazione su se stessi e sulla propria vita.

Essi rappresentano e sono essi stessi un linguaggio occulto, un linguaggio che sfugge alle nostre normali e comuni interpretazioni.

Esplorano la parte nascosta delle cose, il loro significato profondo, inconscio, occulto.

Essendo “catalizzatori” della comunicazione con l’occulto, usando il linguaggio dei simboli, sono strumenti perfetti di concentrazione meditativa e di esplorazione di quel mondo con il quale altrimenti non riusciremmo ad esplorare.

Da questo si può capire quanto limitativo possa essere l’esclusivo uso divinatorio che si va facendo dei Tarocchi.

I Tarocchi sono essenzialmente uno specchio profondo, occulto, eterno pe rla introspezione e conoscenza di se stessi , degli altri, del mondo circostante.

Non un semplice strumento per conoscere il futuro, ma strumenti occulti di potenza esoterica per l’evoluzione personale.

Nella loro consultazione divinatoria i Tarocchi esigono il rispetto dei tempi: non meno di 3 mesi tra una consultazione ed un altra, ma soprattutto esigono rispetto e ascolto.

Ma soprattutto suppongono una conoscenza approfondita del linguaggio dei simboli : chi si affrettasse a divinare con un mazzo di Tarocchi, senza conoscere, capire e saper interpretare il profondo linguaggio simbolico proprio di queste carte, si troverebbe presto a fare i conti con delusioni e fallimenti.

Ecco perchè i veri cartomanti sono pochi e si arriva ad esserlo per gradi, dopo un percorso iniziatico più o meno breve, ma sempre propedeutico alla divinazione.

L’improvvisazione, la superficialità non sono certo per il bravo cartomanti che adoperi per la divinazione i Tarocchi.

In particolare l’interpretazione degli Arcani Maggiori, tesoro della antiche iniziazioni, con i suoi personaggi misteriosi , inquietanti , mistici.

Sono poteri nascosti nel fondo dell’anima che vengono catalizzati dagli Arcani a rivelarci la strada, la strada regale, e conoscere, interpretare e capire il futuro.

Se sapremo ben comprendere l’alto valore dei Tarocchi, l’implicita valenza occulta, sapremo ben renderli docili strumenti per carpire il segreto della vita e osservare e predire il futuro.

Nessun commento:

Posta un commento